Home page Indietro Contatti Cerca nel sito RSS
CRESCERE NELLA LEGALITÀ
L'ulivo di via dei georgofili e le strade della legalità 19.12.2008
19 12 2008 Intervento alla Festa della legalità: Educare alla legalità
14 10 2008 Intervento alla Syracuse University
Firenze 14 ottobre 2008
L'intervento di G.M.Chelli alla Biblioteca dei Ragazzi
Firenze 4 ottobre 2008
30/09/2008 - Notizia del 30/09/2008
Versione stampabile   
14 ottobre '08 - Syracuse University
Le strade della legalità




Quando la Prof.ssa Balestri ci ha prospettato il lavoro che questa mattina verrà illustrato ampiamente illustrato, abbiamo aderito con piacere.
E' chiaro che ringraziamo la Direzione Didattica, la Syracuse University e la Regione Toscana e il proc. Vigna che ancora una volta ci sono vicini, in questa iniziativa. Uno dei temi, se così vogliamo dire, di quelle stragi è stato quello dell'arte sfregiata dalla mafia, e probabilmente molto parte da ciò che il terrorista Bellini disse a Gioè, uno dei mafiosi coinvolti nelle stragi e suicidatosi in carcere il 25 Luglio del 1993, e cioè : non importa che uccidiate giudici o quant'altro, colpite l'arte, i monumenti interessano moltissimo lo Stato e vi daranno ascolto....
Quest'aspetto delle stragi, e in particolare per quella di Firenze, è veramente stato ciò che ha sconvolto il mondo, credo che ricorderete i quadri di Giotto e molto altro ancora distrutto da quei 300 chili di tritolo.
Ebbene anche se spesso abbiamo avuto qualche perplessità, e credetemi a ragione , sul fatto che le opere d'arte distrutte fossero motivo di attenzione e di pianto più delle vittime della strage, non siamo certo insensibili, agli sforzi che questi ragazzi andranno a compiere per preparare tutta una serie di lavori (mattonelle) che in un luogo consono costituiranno la rappresentazione della strage.
D'altra parte la nostra associazione ha avuto modo di fare degli incontri sul tema della strage con i ragazzi delle scuole e crediamo che anche questo abbia contribuito a stimolare gli alunni e i docenti ad una riflessione sull'evento di via dei Georgofili così da indurli a tracciare una via della legalità esprimendola attraverso l'arte.
L'associazione che rappresento è in grado di fornire ai ragazzi moltissimo materiale giornalistico dell'epoca e filmati tratti dai telegiornali di allora, così come potremmo portare all'interno del progetto dell'Università di Syracuse, se ce lo consentiranno, la nostra bravissima Giulia Weber, con il suo lavoro teatrale "pillole di teatro" in cui si racconta la storia della strage attraverso la voce delle vittime.
Siamo a Vostra disposizione.
La memoria sulla strage, è uno dei compiti più importanti che la nostra associazione si è posta come obiettivo nel suo statuto. Non l'unico dei nostri obiettivi però, vi leggo perciò quando abbiamo già detto all'università di Castellanza nel 2005 insieme a procuratore Tescaroli, davanti ad un folto pubblico di studenti universitari, alla facoltà di giurisprudenza, e in molti Paese Europei. [Vai all'intervento]

Giovanna Maggiani Chelli
Vice Presidente
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili