Home page Indietro Contatti Cerca nel sito RSS
Archivio
Dal nostro archivio 14.12.2005
Cerimonia di assegnazione delle borse di studio Dario Capolicchio
1/12/2007
Comune di Sarzana - Sala Consiliare
3° Forum nazionale contro la mafia
22-26/10/2007
I nostri interventi
Convegno sul Terrorismo
14 dicembre 2005
Polo Universitario di Novoli (Firenze)
Il ruolo dei collaboratori di giustizia nella lotta alla Mafia
14 aprile 2005
Polo Universitario di Novoli
TORNIAMO A PARLARE DI MAFIA
20 gennaio 2005
Facoltà di Architettura-Firenze
Caso Provenzano. abbiamo visto 'Chi l'ha visto'
Convegno 41 Bis
13/05/04
fra le iniziative per il 11° anniversario
Convegno Romola
4/10/ 2003
Versione stampabile   
Nuova pagina 1


11° ANNIVERSARIO
DELLA STRAGE DI VIA DEI GEORGOFILI

27 MAGGIO 1993- 27 MAGGIO 2004

 

Vi presentiamo  le iniziative  promosse dalla nostra Associazione
 per ricordare gli undici anni intercorsi dalla Strage di Via dei Georgofili.

GIOVEDI' 13 MAGGIO 2004-UNIVERSITA' DI PISA
CONVEGNO

Per scaricare il filmato collegati a 


SABATO 22 MAGGIO 2004. LA ROMOLA (S. CASCIANO)-
GIARDINO DEL TRAMONTO
SPETTACOLO TEATRALE " ANTIGONE"

ANTIGONE-La ricerca della giustizia  

Lo spettacolo ANTIGONE è la conclusione di un progetto teatrale sull'educazione alla pace e alla legalità che l'Associazione Culturale Venti Lucenti ha promosso all'interno dei Licei Castelnuovo e Rodolico durante l'anno 2003/2004. Il progetto, denominato Altrimondi MiTO, si propone di lavorare sui grandi miti del bacino del Mediterraneo per indagare, attraverso di essi, temi della cultura contemporanea: nello specifico l'ANTIGONE è stata scelta per le sue correlazioni fra  morale privata e  morale pubblica,  legge personale e legge di governo. La scelta del lavoro di Sofocle e le successive rielaborazioni moderne, di Anouilh, Brecht, ecc, nonché le sfaccettature che la vicenda di Antigone assume nelle personali interpretazioni degli attori e, non ultima, l'idea di legare sempre di più il lavoro teatrale alle motivazioni che lo hanno generato, ci hanno convinto che potesse essere il soggetto adatto da rappresentare in occasione della ricorrenza della strage di Via dei Georgofili.Lo spettacolo prende spunto dalla tragedia di Sofocle e dai suoi numerosissimi adattamenti successivi per raccontare una più generale vicenda di ingiustizia: Antigone viene quindi assunta come simbolo di chi è disposto a mettere in gioco la sua vita per affermare un principio morale e civile:

                               “Io pagherò, ma la mia morte non sarà  più ormai un episodio… ma un simbolo.
                              
Non cesserò mai di pensare che ci siano due mondi, due mondi diversi e che
                                             
è giusto stare da una parte anche quando non è semplice…

                                 
E imparerò, e anche voi con la mia morte lo imparerete, che la linea divisoria
                           
dei due mondi non è segnata su nessun atlante, ma passa fin dentro il cuore degli uomini. 

                                                         Stare da una parte allora diventa necessario”.  
 

Come Associazione Tra i Familiari delle Vittime di Via dei Georgofili abbiamo voluto e promosso questo evento teatrale, in collaborazione con il Comune di San Casciano.
Noi familiari siamo i primi depositari del ricordo di quel tragico evento e a noi spetta per primi il compito della memoria.

Una memoria inutile se non fosse costantemente alimentata dalla ricerca di Verità e di Giustizia su questa strage..
Una memoria sterile se non sapesse tradursi in  trasmissione di valori alle generazioni future.
Per questo Antigone, e in particolare questa Antigone che vede protagonisti e attori tante ragazze e ragazzi, ci rappresenta.
Come Antigone noi stiamo da una parte, l'unica parte eticamente possibile: 
quella della Verità, della Giustizia, dell' Impegno Civile.
Affinché di ciò che è stato si individuino e si perseguano  tutte le responsabilità.
Affinché di ciò che è stato non si perda mai  il ricordo.

AFFINCHÉ CIÒ CHE È STATO NON SIA MAI PIÙ.


Riassumiamo in  un sintetico elenco tutte le iniziative in programma, in ordine cronologico, augurandoci che una tempestiva informazione favorisca una partecipazione di massa agli eventi commemorativi.
Soprattutto vi aspettiamo in tanti la sera del 26 maggio 2004 in Piazza della Signoria a Firenze, per attendere con noi l'1 e 04, l'ora della strage , l'ultima ora dei nostri morti, l'ora che undici anni fa ha sconvolto un'intera città e l'Italia tutta.

13 maggio 2004: Pisa, Università della Sapienza.ore15.30
Convegno 41 bis
( leggi l'intervento di Giovanna Maggiani Chelli)

14 maggio 2004:Teatro Verdi, Firenze. ore 21.00
Prima rappresentazione dell' Antigone a cura del gruppo teatrale Venti Lucenti, in favore di Emergency-Breve intervento dell' Associazione.( leggi l'intervento dell'Associazione)

19 maggio 2004: Salone dei Dugento-Palazzo Vecchio- Firenze.ore 16.30
Presentazione Libro in memoria del Procuratore Gabriele Chelazzi da parte ANM( a cura del Comune di Firenze).Intervento dell'Associazione (leggi l'intervento dell'Associazione)

22 Maggio  -La Romola ( San Casciano) Giardino del Tramonto.ore 21.00
Rappresentazione dell'Antigone in memoria della famiglia Nencioni ( a cura dell' Associazione)

26 Maggio -Firenze-Piazza della Signoria( leggi gli interventi dell' Associazione)
 Ore 21.30: Intervento del Presidente dell' Associazione
                     Presentazione dell' Antigone
                     Rappresentazione dell' Antigone
                    Interventi dell' Associazione
                    Concerto del gruppo Harmonia Ensemble
                   -1.04 Deposizione in Via dei Georgofili di una corona commemorativa 
                
(a cura del Comune di Firenze –accordi con Associazione dei familiari) )  

28 Maggio-Tribunale di Firenze
Intestazione di un' aula al Procuratore Gabriele Chelazzi.