Home page Indietro Contatti Cerca nel sito RSS
Processo per la strage di Via dei Georgofili
I verbali del 1° dibattimento
collaboratori
consulenti
deleghe_in_corso_di_dibattimento
esame_imputati
esposizione_introduttiva
fascicolo_dibattimento
intercettazioni
lista_testi
polizia_giudiziaria
preparazione_esami_dibattimento
requisitoria
requisitoria_generale
richiesta_di_prove
sentenza_661998
sommario
udienze
vicenda_bellini
97_03_21.txt
97_07_04.txt
97_07_18.txt
98_01_16.txt
atto_di_impugnazione.txt
risc_fe.txt
riscont.txt
riscontr.txt

Note
Versione stampabile   
DIBATTIMENTO-1: esposizione_introduttiva/testo/6olimpic.txt





STADIO OLIMPICO - Un pomeriggio di Domenica della fine 1993 inizio 1994


Cosa č accaduto: dal momento che l'attentato č fallito, non vi sono dati oggettivi da rappresentare secondo le metodiche sin qui illustrate.




CONTRIBUTI CONOSCITIVI SPECIFICI, di PRIMO GRADO

Dimostreremo le responsabilitā individuali sotto il profilo organizzativo ed esecutivo.



Antonio SCARANO, riferirā

. - presenza a Roma dei complici, e le epoche.
. - le perlustrazioni, ripetutamente effettuate con un complice, anche su obiettivi diversi rispetto a quello da ultimo scelto e praticato; persone, estranee ai fatti, incontrate nell'occasione;
. - l'arrivo e lo scarico dell'esplosivo, da parte di CARRA, in un piazzale del quartiere La Rustica; circostanze di orario e di clima dell'episodio dello scarico dell'esplosivo; presenza di un furgone arancione, tg. Roma, con la scritta ACEA
. - La presenza ed la destinazione d'uso di un'auto Thema. Provenienza dell'auto: rubata a Palermo e con targhe Roma.
. - l'approntamento della autobomba, nel piazzale de La Rustica; indicazione dei complici;
. - la fase esecutiva, illustrando i particolari del suo personale contributo e quello dei complici; posizionamento del mezzo e suoi spostamenti.
. - quanto riferitogli da un complice, subito dopo il fallimento dell'attentato, anche sulle ragioni del fallimento;
. - iniziative da subito assunte per lo spostamento e la distruzione dell'autobomba. Sorte avuta dalla carica esplosiva: portato a Capena.


Pietro CARRA riferirā:

- di un trasporto a Roma, con punto di arrivo in un posto ove sostava anche un furgone, di materiale esplosivo e di una borsa e che tale materiale fu collocato dentro un furgone arancione che vide in quella sola occasione.
- di aver, comunque, effettuato anche un trasporto con punto di arrivo a LA RUSTICA in particolari circostanze di orario e di clima, presente SCARANO ed altro complice.

- Vd. Schede chiamate in correitā -



riscontri specifici:

- accertamenti di PG sui tragitti seguiti dai mezzi dei CC., nelle vicinanze dello stadio Olimpico, in occasionne delle manifestazioni sportive, e dopo il loro termine. Anche sugli altri obbiettivi, inizialmente considerati dagli attentatori, indicati da SCARANO.

- CANNONE Nicola: su incontro con SCARANO all'esterno dello stadio Olimpico, una Domenica.

- i "discorsi al Free Style" circa l'opportunitā di non rercarsi allo stadio in una certa Domenica: NANNOLA, GESU', BARONI e SANTAMARIA. Loro conseguenti inizitive su come trascorrere il pomeriggio domenicale.
- gli accertamenti sulla data di concessionne degli arresti "ospedalieri" del figlio di SCARANO.

- accertamenti di PG sulle manifestazionni sportive allo stadio Olimpico;
- presenza del cellulare-SPATUZZA, a Roma, nell'ultima decade del mese di agosto 1993;

- C.re GIARRIZZO Andrea riferirā su notizie apprese circa l'abbandono di un'auto in viale dei Gladiatori (il punto indicato da SCARANO) e dell'utilizzo di un carro attrezzi per la rimozione.

- I testi MORONI, PILUSO, BERNABEI e LEGGIERI riferiranno, ulteriormente, sulla gestione della Thema dopo il fallito attentato ovvero su notizie che comunque riguardano tale fatto.

- Sequestro a GIACALONE Luigi, al momento dell'arresto il 3.6.1994, di un biglietto da visita di MORONI.

- Sequestro dell'esplosivo a Le Piane.

CIARAMITARO Giovanni - fare collocazione - vd. scheda -
riferirā

- di notizie dategli da GIULIANO circa un fallito attentato -e relative cause- da farsi allo stadio a un pullman di CC., fallimento dovuto al mancato funzionamento dell'ordigno. Colloca il racconto di GIULIANO nella metā del 1995.
- che gli č stato commissionato, a suo tempo, a Palermo, il furto di targhe di Roma e che aveva in effetti, una volta, rubato a Palermo, nella zona del porto, una auto con targhe Roma, auto che aveva rivisto nel luogo ove venivano di regola custoditi (anche) i veicoli rubati, notando che le targhe Roma erano state smontate.


ROMEO Pietro (rinviando al prosieguo la collocazione del personaggio) riferirā
- sul fatto che i CC. erano tra gli obbiettivi degli attentati, analogamente ad altri corpi e sedi di organi di polizia. Conoscenze che risalgono a prima del suo viaggio a Roma per l'attentato a Contorno.

.