Home page Indietro Contatti Cerca nel sito RSS
Processo per la strage di Via dei Georgofili
I verbali del 1° dibattimento
collaboratori
consulenti
deleghe_in_corso_di_dibattimento
esame_imputati
esposizione_introduttiva
fascicolo_dibattimento
intercettazioni
lista_testi
polizia_giudiziaria
preparazione_esami_dibattimento
requisitoria
requisitoria_generale
richiesta_di_prove
sentenza_661998
sommario
udienze
vicenda_bellini
97_03_21.txt
97_07_04.txt
97_07_18.txt
98_01_16.txt
atto_di_impugnazione.txt
risc_fe.txt
riscont.txt
riscontr.txt

Note
Versione stampabile   
DIBATTIMENTO-1: esame_imputati/testimon/preparaz/collabor/p_pulvir.txt


PUBBLICO MINISTERO DI ROMA 5 OTTOBRE 1994
| |COSTANZO: contatti con i palermitani |nelle prime settimane del 1993 Marcello D'AGATA gli |
| | |presenta GIOE' che gli prospetta l'attentato a |
| | |COSTANZO, con armi ovvero con autobomba; |


PUBBLICO MINISTERO DI ROMA 5 OTTOBRE 1994
| |COSTANZO: riunione |presenti all'incontro con GIOE': Marcello D'AGATA, |
| | |Filippo MALVAGNA, Antonio ENSABELLA; |
| | |in attesa fuori: Angelo ROMANO e Orazio CAUDULLO |


PUBBLICO MINISTERO DI ROMA 5 OTTOBRE 1994
| |COSTANZO: riunione |PULVIRENTI concorda sulla esecuzione dell'attentato e |
| | |si offre di eseguirlo a mezzo dei suoi uomini, |
| | |sfruttando le conoscenze di ENSABELLA; |
| | |l' arresto di alcuni uomini impedisce che il progetto |
| | |venga portato avanti; |
| | |quando apprende dell'attentato pensa che i palermitani |
| | |avevano agito da soli; |
| | |preso atto delle dichiarazioni di MALVAGNA, ribadisce |
| | |che era presente D'AGATA e non GALEA; |


PUBBLICO MINISTERO DI ROMA 5 OTTOBRE 1994
| |STRATEGIA: la riunione di Enna |nega che vi sia mai stata la riunione e che quindi ne |
| | |abbia potuto parlare a MALVAGNA; |


PUBBLICO MINISTERO DI ROMA 5 OTTOBRE 1994
| |MAZZEI |lo conosce, sa che è u.o.; non è a conoscenza della sua|
| | |manifestata disponibilità a compiere attentati |


PUBBLICO MINISTERO DI ROMA 10 NOVEMBRE 1994
| |COSTANZO: contatto con i palermitani |a fine dicembre 1992 o ai primi di gennaio 1993 si |
| |e riunione di Belpasso |trovava a Balpasso nascosto in una piccola casa di |
| | |campagna nei pressi dell'Etna Gel. Era tardo pomeriggio|
| | |quando viene a trovarlo Filippo Malvagna con Giovanni |
| | |Rapisarda. Filippo; in disparte gli dice che c'erano |
| | |alcuni palermitani che volevano parlargli. Erano ad |
| | |attendere PULVIRENTI in localita' "Palazzolo" in una |
| | |casa della madre di Gaetano ASARO. Accompagnato dal |
| | |Filippo e dal Giovanni si sposta in quella casa dove |
| | |trova Angelo ROMANO che conosceva bene, GIOE' che |
| | |aveva visto in precedenza almeno una volta, Alfio |
| | |TOMASELLO che era una guardia giurata che lavorava per |
| | |noi, nonche' un rappresentante dei "Santapaola" che non|
| | |ricorda se era il GALEA, come ha detto il Malvagna, o |
| | |Marcello D'AGATA, come mi sembrava di ricordare. Nel |
| | |frattempo dalla clinica di Gaetano ASERO arriva Nino |
| | |ENSABELLA al quale Gaetano ASARO aveva detto che lo |
| | |poteva trovare nella casa della di lui madre. |
|PUBBLICO MINISTERO DI ROMA 10 |COSTANZO: riunione- i palermitani |all'ENSABELLA i due palermitani vennero presentati come|
|NOVEMBRE 1994 | |"amici"; |
| | |PULVIRENTI si apparta con GIOE' e con il |
| | |rappresentante di SANTAPAOLA (non ricorda esattamente |
| | |se GALEA o D'AGATA). |
| | |(dell'altro palermitano non dice chi sia, ma |
| | |nell'interogatorio del 16.3.1995 parla di una persona |
| | |di nome Romano); |
| | |in relazione all'epoca dice che è successiva |
| | |all'arresto di RIINA; |
| | |("regalo allo zio Totò") |
| | |COSTANZO aveva parlato male della mafia |
| | | |
| | |dopo avere dato la sua disponibilità fa riavvicinare |
| | |MALVAGNA e nel frattempo rientra ENSABELLA: gli dà |
| | |incarico(lavora da Condorelli) di seguire COSTANZO |
| | |insieme a MALVAGNA; a causa della pressione delle |
| | |forze dell'ordine ENSABELLA non si sposta; |
|PUBBLICO MINISTERO DI ROMA 10 |STRATEGIA |nega di essere stato al corrente della strategia di |
|NOVEMBRE 1994 | |tipo terroristico; alle riunioni interprovinciali |
| | |partecipavano uomini di SANTAPAOLA; |
| | |nega che nel corso delle riunioni della famiglia si sia|
| | |parlato di questa strategia; |
|PUBBLICO MINISTERO DI ROMA 10 |STRAGI |nulla ha saputo, ma quando si verificano i singoli |
|NOVEMBRE 1994 | |attentati pensa subito che sia stata opera di c.n. |
|PUBBLICO MINISTERO DI FIRENZE 16 |RAPPORTI CON GIOE' : COSTANZO |GIOE' gli viene presentato ritualmente da Eugenio |
|MARZO 1995 | |GALEA, (avevano rapporti di lavoro); |
| | |lo incontra due volte e in una di tali occasioni |
| | |parlano di COSTANZO e in particolare della trasmissione|
| | |nel corso della quale aveva manifestato gioia per |
| | |l'arresto di RIINA; |
| | |l'incontro avviene a Palozzolo, a casa della mamma di |
| | |Getano ASERO; |
| | |presente, ma in disparte in un'altra stanza, c'era |
| | |ENSABELLA; |
| | |dà incarico ad ENSABELLA di assumere le informazioni; |
| | |pensa di compiere l'attentato a COSTANZO "sparandogli";|
| | | |
| | |il progetto non va avanti a causa dell'arresto delle |
| | |persone cui pensava di fare eseguire l'attentato: |
| | |MALVAGNA e CAUDULLO; |


PUBBLICO MINISTERO DI FIRENZE 16 MARZO 1995
| |RAPPORTI CON I PALERMITANI |riferisce di non poter avallare quanto riferito da |
| | |MALVAGNA in merito alla decisione proveniente da BRUSCA|
| | |e BAGARELLA; |
| | |non ha conosciuto Antonio DI CARO mentre ha conosciuto |
| | |Pino DI CARO; |
| | |non ha mai conosciuto LA BARBERA; |
| | |erano Marcello D'AGATA ed Eugenio GALEA incaricati di |
| | |tenere i rapporti con i palermitani; |
| | |sa che si tenevano delle riunioni interprovinciali in |
| | |un posto tra Catenanuova ed Enna ma non ha mai |
| | |partecipato; |
| | |ribadisce che non ha mai riferito a MALVAGNA della |
| | |decisione di RIINA di compiere attentati di tipo |
| | |terroristico; |


PUBBLICO MINISTERO DI FIRENZE 16 MARZO 1995
| |COSTANZO |quando fallisce l'attentato a COSTANZO, commenta il |
| | |fatto con alcuni suoi nipoti (COSENTINO?) |


PUBBLICO MINISTERO DI FIRENZE 16 MARZO 1995 |MAZZEI |non ha saputo dell'incarico di compiere attentati fuori della Sicilia; | |PUBBLICO MINISTERO DI
|FIRENZE 16 MARZO 1995 |armi ed esplosivi |canale toscano |
|TRIBUNALE DI PALERMO VI SEZ |DATI PERSONALI |diviene u.o. negli anni 85/86 nella famiglia di |
|28.5.1996 | |Catania; |
| | |nel 1991 diviene consigliere; |


PUBBLICO MINISTERO DI
|FIRENZE 16 MARZO 1995 |COSA NOSTRA |aveva a disposizione un grosso gruppo del quale faceva |
| | |parte tra gli altri MALVAGNA, che doveva diventare u.o.|
| | |e in ogni caso era persona di sua strettissima fiducia;|
| | | |
| | |conosce Vincenzo AIELLO u.o.; |
| | |conosce Eugenio GALEA, incaricato di gestire i rapporti|
| | |con le altre provincie; |
| | |GIOE' fedelissimo di RIINA; |


PUBBLICO MINISTERO DI
|FIRENZE 16 MARZO 1995 |COSTANZO: riunione |Angelo ROMANO autista di GIOE'; |
| | |visto a Palazzolo allorchè si discute dell'attentato a |
| | |COSTANZO; (ribadisce quanto riferito negli |
| | |interrogatori ai Pm) |
| | |attentato da farsi con le armi; |
|CORTE ASSISE CATANIA : UD. 9 |DATI PERSONALI |viene arrestato il 2.6.1993, dopo dieci anni di |
|MAGGIO 1996 | |latitanza; |
| | |Inizia a collaborare nel settembre del 1994; |
| | |fatto u.o. nell'85; suo padrino Francesco MANGION; |
|CORTE ASSISE CATANIA : UD.10 |RAPPORTI CON I PALERMITANI |Si trovava presso il casolare vicino all'Etnagel a |
|MAGGIO 1996 | |Belpasso; arrivano Alfio TOMASELLI e Giovanni |
| | |RAPISARDA; lo avvertono che i palermitani vogliono |
| | |parlargli: si sposta a Palozzolo (contrada vicina a |
| | |Belpasso) e trova Eugenio GALEA, (i palermitani li |
| | |aveva portati lui) GIOE', Angelo ROMANO, MALVAGNA, |
| | |ENSABELLA (questi ultimi si spostano poi nella clinica |
| | |vicina); |
| | |ribadisce il contenuto del colloquio con GIOE' |
| | |(comportamento di COSTANZO dopo l'arresto di RIINA) e |
| | |le prospettive dell'attentato e le ragioni del mancato |
| | |compimento; |
| |MAZZEI e RANNISI |fatti u.o. nello stesso periodo (1992) |
|chiedere di Maurizio AVOLA, di | | |
|MAUGERI e di COSENTINO | | |