Home page Indietro Contatti Cerca nel sito RSS
Processo per la strage di Via dei Georgofili
I verbali del 1° dibattimento
collaboratori
consulenti
deleghe_in_corso_di_dibattimento
esame_imputati
esposizione_introduttiva
fascicolo_dibattimento
intercettazioni
lista_testi
polizia_giudiziaria
preparazione_esami_dibattimento
requisitoria
requisitoria_generale
richiesta_di_prove
sentenza_661998
sommario
udienze
vicenda_bellini
97_03_21.txt
97_07_04.txt
97_07_18.txt
98_01_16.txt
atto_di_impugnazione.txt
risc_fe.txt
riscont.txt
riscontr.txt

Note
Versione stampabile   
DIBATTIMENTO-1: esame_imputati/testimon/preparaz/collabor/p_penni.txt


|DATI PERSONALI | |arrestato in Croazia l'8 marzo 1994 ed estradato nell' |
| | |agosto 1994 e inizia subito a collaborare. |
| | |Si è trasferito in Croazia nel dicembre 1993 perchè si |
| | |voleva allontanare da "cosa nostra" nella quale non si |
| | |riconosceva più essendo egli stato uomo d'onore della |
| | |famiglia di Brancaccio. |
| |I GRAVIANO |attività professionale espletata: medico analista; |
| | |"combinazione" in cosa nostra nella famiglia di |
| | |Brancaccio nella seconda metà degli anni 70; (era |
| | |riservato perchè medico e uomo politico) senza essere |
| | |"pungiuto": veniva presentato .. "è dei nostri"; |
| | |ha conosciuto Michele GRAVIANO, e quindi sia Giuseppe |
| | |che Filippo, conosciuti sia prima che dopo che fossero |
| | |fatti u.o.; |
| | |della loro formale affiliazione apprende intorno al |
| | |1983 durante un convivio organizzato a Mondello in un |
| | |ristorante di Ciccio TERESI (u.o.) da Giuseppe SAVOCA, |
| | |all'epoca capo della famiglia di Brancaccio; c'era |
| | |anche Benedetto; |
| | |dopo quel convivio incontra Giuseppe GRAVIANO che gli |
| | |dice che, essendo stato SAVOCA arrestato, si può |
| | |rivolgere a lui; |
| | |PENNINO si rivolge a GRECO "SCARPA", reggente del |
| | |mandamento di Brancaccio- Ciaculli, che gli conferma |
| | |che con riferimento alla famiglia di Brancaccio si |
| | |poteva rivolgere a Giuseppe GRAVIANO (ANNO 1985); |
| | |per contattare Giuseppe GRAVIANO si doveva rivolgere a |
| | |DRAGO ovvero a Sebastiano LOMBARDO; |
| | |da questi poi aveva segnali precisi che successivamente|
| | |alla sua scarcerazione Filippo detto "Fifo" reggeva |
| | |anch'egli la famiglia; |
| | |nel 1993 ha la prova tangibile che al vertice c'erano |
| | |entrambi; spiega il fatto con il "permesso" dato ai |
| | |picciotti (Fifo e Giuseppe) a LO VERDE Domenico; |
| | |Spiega la successione al mandamento: Michele GRECO, |
| | |Pino GRECO "scarpa", PUCCIO, ...(dopo non sa |
| | |formalmente) dopo non vengono più fatte elezioni; |
| | |riferisce, oltre all'esempio di LO VERDE, di un |
| | |incontro con il costruttore IENNA; questi aveva |
| | |lasciato una busta con del denaro per i carcerati a |
| | |Fifo GRAVIANO, consegnandola a una persona all'interno |
| | |della Renault; la cosa aveva fatto arrabbiare Fifo che |
| | |aveva restituito il denaro a IENNA; questi terrorizzato|
| | |chiede a PENNINO di intervenire; |
| | |PENNINO mandava un "contributo" annuale tramite |
| | |Sebastiano LOMBARDO; "Fifo la ringrazia"; |
| | |conosce il senatore INZERILLO, u.o. che era stato |
| | |sostenuto dai GRAVIANO; |
| | |conosce Nino MANGANO, assicuratore di Roccella, u.o., |
| | |presidente del consiglio di quartiere; |
|PM PALERMO 28.5.1996 |LA MOTIVAZIONE DEL "PERCHE'" RENDE |Mutato clima politico, rispetto al precedente |
| |DICHIARAZIONI SULLE STRAGI |contrassegnato dalla tendenza allo smantellamento della|
| | |magistratura e delle forze di polizia e all'utilizzo |
| | |dei collaboratori; |
| |STRATEGIA DEI GRAVIANO: confidenze da|nel novembre del 1993 (era stato da poco arrestato |
| |Sebastiano Lombardo; |Benedetto GRAVIANO) si era incontrato con Sebastiano |
| | |LOMBARDO (uomo d'onore della sua stessa famiglia che |
| | |gestiva il locale Happy days, suo abituale cliente nel |
| | |suo studio professionale di analisi cliniche) che |
| | |faceva da trait-d'union tra PENNINO gli altri uomini |
| | |d'onore; |
| | |commentano il degrado di c.n. e la scelta indovinata di|
| | |PENNINO di andare in Croazia; LOMBARDO definisce i |
| | |GRAVIANO dei pazzi con riferimento alle stragi e ai |
| | |progetti di ulteriori "aggressioni" al Vaticano e ai |
| | |Carabinieri; |
| | |risparmiano la Finanza perchè Giuseppe GRAVIANO è |
| | |fidanzato con la figlia di un finanziere |
| |RUOLO DI LEO VASILE: I TRE FIGLI |Uno dei figli di Leo VASILE (u.o. di Brancaccio) si era|
| | |occupato di reperire una base a Giuseppe e Fifo |
| | |GRAVIANO per l'attentato di Firenze; |
| | |Leonardo VASILE, amico del ministro GUNNELLA, aveva |
| | |l'appalto delle pulizie "nelle ferrovie", era amico |
| | |sia di suo padre che di suo zio: conosce, PENNINO, sia |
| | |la moglie che i tre figli maschi di Leonardo VASILE |
| | |uno dei quali è dottore in biologia, un altro è un |
| | |driver e si chiama forse Giuseppe; qualcuno di loro ha |
| | |sposato la figlia del dr. PUMA, anche quest'ultimo |
| | |medico al pari di PENNINO; |
| |TOSONOTTI e IMPERATORE PER L'ALLOGGIO|IMPERATORE Agostino (conosce i fratelli Enea e Franco);|
| | |amico dell'industriale milanese TOSONOTTI, (conosciuto |
| | |di nome) aveva dato aiuto per il reperimento |
| | |del'alloggio, che era nella disponibilità di TOSONOTTI,|
| | |proprietario del cavallo Delfo; |
| | |TOSONOTTI e IMPERATORE si conoscevano almeno dalla metà|
| | |degli anni 70; da VASILE, o da MAFARA, o da DI MAGGIO |
| | |aveva saputo che TOSONOTTI era in contatto con |
| | |esponenenti mafiosi a Milano che gravitavano nel mondo |
| | |dell'ippica; |
| |D'AGOSTINO |si conoscono: comune frequentazione al tiro al volo |
| | |dell'Addaura; |
| |CANNELLA |si conoscono: PENNINO sapeva che al villaggio EUROMARE |
| | |CANNELLA aveva ospitato BAGARELLA e altri latitanti; |