Home page Indietro Contatti Cerca nel sito RSS
Processo per la strage di Via dei Georgofili
I verbali del 1° dibattimento
collaboratori
consulenti
deleghe_in_corso_di_dibattimento
esame_imputati
esposizione_introduttiva
fascicolo_dibattimento
intercettazioni
lista_testi
polizia_giudiziaria
preparazione_esami_dibattimento
requisitoria
requisitoria_generale
richiesta_di_prove
sentenza_661998
sommario
udienze
vicenda_bellini
97_03_21.txt
97_07_04.txt
97_07_18.txt
98_01_16.txt
atto_di_impugnazione.txt
risc_fe.txt
riscont.txt
riscontr.txt

Note
Versione stampabile   
DIBATTIMENTO-1: esame_imputati/testimon/preparaz/collabor/p_mauger.txt


DA CHIEDERE |DATI PERSONALI | | |PUBBLICO MINISTERO DI CATANIA 2 FEBBRAIO 1995
| |COSTANZO |Un paio di mesi prima che PULVIRENTI venisse arrestato,|
| | |gli chiede di fare "una cortesia" a RIINA: "dobbiamo |
| | |andare a fare danno a Maurizio COSTANZO".... "ha |
| | |parlato male in una intervista.."; |
| | |COSTANZO doveva essere ucciso; |
| | |incarico da eseguire insieme a Nino ENSABELLA che era |
| | |presente alla discussione; |
| | |SUI MEZZI : doveva essere ucciso sotto casa, che a dire|
| | |di PULVIRENTI, era senza protezione; |
| |INCONTRO CON I PALERMITANI |PULVIRENTI si era incontrato con dei palermitani, dei |
| | |quali perō non sa i nomi; |


| |quando poi apprende dell'avvenuta esecuzione dell'attentato parla con ENSABELLA che gli dice di non saperne niente; | |PUBBLICO MINISTERO DI FIRENZE 29 NOVEMBRE 1995
| |DATI PERSONALI |Affiliato al Clan PULVIRENTI dal 1986 al 1993; |
| | |Viene arrestato il 5 novembre del 1993 e inizia a |
| | |collaborare il 17 dicembre del 1994; |
| | |il cognato, Giuseppe LEONARDI, era una delle persone |
| | |pių vicine a PULVIRENTI; |
| |COSTANZO |Subito dopo l'arresto di RIINA nel "gruppo" c'era stato|
| | |un grosso disappunto per le trasmissioni di COSTANZO |
| | |che "aveva parlato male di RIINA e aveva esultato per |
| | |il suo arresto; |
| | |nel marzo-aprile 1993 (chiedere se MALVAGNA era stato |
| | |arrestato) viene convocato nella campagna nei pressi di|
| | |Belpasso dove PULVIRENTI era latitante e trova sul |
| | |posto ENSABELLA; |
| | |PULVIRENTI gli dice che bisognava compiere un attentato|
| | |ai danni di COSTANZO e che "..se non si poteva fare con|
| | |autobomba....poteva essere ucciso a colpi d'arma da |
| | |fuoco.."; |
| | |l'incarico era diretto a ENSABELLA e doveva essere |
| | |portato a compimento insieme ai palermitani; |
| | |MAUGERI si dichiara disponibile; |
| | |non partecipa ad alcun sopralluogo nč sa se lo abbiano |
| | |fatto altri; |
| | |apprende dalla televisione dell'attentato a COSTANZO; |
| | |incontra ENSABELLA presso la torrefazione CONDORELLI e |
| | |gli come mai egli MAUGERI non sia stato "impiegato"; |
| | |ENSABELLA gli dice che era stato tagliato fuori e non |
| | |ne aveva saputo niente; |
| |i palermitani |riferisce in sostanza dei rapporti per traffico di |
| | |stupefacenti con "Enzo" (MELI) e "Pierų" (GAROFALO) |
| | | |
| | | |
| | | |
| | | |
| | | |
| | | |
| | | |