Home page Indietro Contatti Cerca nel sito RSS
Processo per la strage di Via dei Georgofili
I verbali del 1° dibattimento
collaboratori
consulenti
deleghe_in_corso_di_dibattimento
esame_imputati
esposizione_introduttiva
fascicolo_dibattimento
intercettazioni
lista_testi
polizia_giudiziaria
preparazione_esami_dibattimento
requisitoria
requisitoria_generale
richiesta_di_prove
sentenza_661998
sommario
udienze
vicenda_bellini
97_03_21.txt
97_07_04.txt
97_07_18.txt
98_01_16.txt
atto_di_impugnazione.txt
risc_fe.txt
riscont.txt
riscontr.txt

Note
Versione stampabile   
DIBATTIMENTO-1: collaboratori/brusca/bell1.txt


Al che, da quel momento in poi - debbo precisare che noi pensavamo relativamente che lui avrebbe distrutto le prove, nel senso le foto, quelle che erano, cioè quelle che noi gli avevamo dato; invece poi, di quello che...
PUBBLICO MINISTERO: Lui?
IMPUTATO Brusca G.: Il Bellini. Invece poi ho appreso da lei che non sono state distrutte, ma sono state consegnate a chi di competenza.
PUBBLICO MINISTERO: Cioè... Abbia pazienza, sennò questo discorso finisce per esser comprensibile solamente per lei, per me e per chi conosce i verbali di interrogatorio, cioè a dire i difensori. La Corte, no.
IMPUTATO Brusca G.: Perfetto.
PUBBLICO MINISTERO: Allora, cerchiamo di essere più precisi su questo punto, più chiari. Ho capito che, secondo le intese, se la trattativa non andava a buon fine queste foto di queste opere d'arte che lei aveva fatto avere a Bellini tramite Gioè, dovevano essere distrutte.
IMPUTATO Brusca G.: Come è abitudine di Cosa Nostra, cioè eliminare ogni prova.
PUBBLICO MINISTERO: Eliminare la prova. Viceversa, lei ha appreso, perché negli interrogatori le sono state fatte vedere queste foto da me...
IMPUTATO Brusca G.: Chiedo scusa. Cioè, quando io le ho raccontato i particolari, lei poi mi ha detto, dice: 'La situazione qual è, questa?'. Cioè io non sapevo che lei era in possesso di questi oggetti, cioè di queste foto.
Io le ho raccontato i fatti per come...
PUBBLICO MINISTERO: E allora lei ne ha tratto che questa intesa secondo cui queste opere, queste fotografie dovevano essere state distrutte, quest'intesa non era stata rispettata.
IMPUTATO Brusca G.: Completamente.
PUBBLICO MINISTERO: E' questo che voleva dire alla Corte, lei?
IMPUTATO Brusca G.: Sì, chiarissimo.
PUBBLICO MINISTERO: Quindi qualcuno aveva trasgredito all'impegno.
IMPUTATO Brusca G.: Sì.




IMPUTATO Brusca G.: Perfettamente. No, no, a Bellini gli è stato detto. Sono state consegnate anche le foto: quelle del cane sicuramente.
PUBBLICO MINISTERO: Ascolti...
IMPUTATO Brusca G.: Del cane... dell'animale.
PUBBLICO MINISTERO: Insomma, ecco, quello senza testa.
IMPUTATO Brusca G.: Quello senza testa, perfettamente.
PUBBLICO MINISTERO: E ormai, come epoca storica, dove siamo arrivati?
IMPUTATO Brusca G.: Settembre-ottobre. Ancora era estate, comunque settembre.
PUBBLICO MINISTERO: Ascolti, mettiamo a punto ancora un paio di particolari. Quanto alla storia di questa cocaina da fornire a... che poi lei ha detto è stata effettivamente fornita a Bellini.